Giancarlo Magalli

Figlio di un direttore di produzione cinematografico, vive i suoi primissimi anni sui set cinematografici. A tenerlo sulle ginocchia sono gli attori dei film girati dal padre: Rossano Brazzi, Aldo Fabrizi, Gina Lollobrigida, ma anche Ava Gardner ed Humphrey Bogart.

L'amore per l'ambiente del cinema non lo abbandonerà mai. Giovanissimo, convince un amico del padre, il produttore Gianni Buffardi (genero di Totò), a fargli fare un po' di praticantato. Frequenta così, con l'infimo grado di aiuto-assistente-segretario di produzione, i set di tre film di Totò: Diabolicus, I due Colonnelli e Totò contro i quattro. Non diventerà un  grande direttore di produzione, ma aver conosciuto Totò lo gratificherà per tutta la vita.

Più tardi per il cinema scriverà le sceneggiature di Zucchero, miele e peperoncino, La gatta da pelare, Il casinista, Due strani papà, L'incarico e You gotta be kidding. Come attore ha preso parte ai film: Liquirizia, L'imbranato, Scherzi da prete, Sturmtruppen, Ciao Marziano, Ho vinto la lotteria di capodanno, 18 anni dopo. Nel 2009 ha esordito come attore di sitcom con il personaggio di Gildo Giuliani nella serie 7 Vite su Raidue, prodotta dalla Publispei.

Per la pubblicità è stato testimonial per molti anni della fortunatissima campagna per il sapone per piatti Nelsen. Inizia la sua carriera alla radio collaborando al mitico programma Bandiera Gialla con Arbore e Boncompagni, nella quale si produce anche come imitatore. Più tardi, con Boncompagni, Pazzaglia e Marenco parteciperà a Radio Ombra, un'idea da pazzi che, sulla scia di quanto era realmente accaduto a quei tempi in Inghilterra, fa finta di essere una radio pirata che interrompe e boicotta i programmi della RAI, della quale vuole infrangere il monopolio. Il programma ha un grande successo, la gente scrive migliaia di lettere inneggiando alla rivoluzione e la RAI chiude in fretta la trasmissione.

Qualche anno più tardi tornerà alla radio come autore, scrivendo programmi come Svegliati e canta, Praticamente, no? e Via Asiago Tenda.

Il primo rapporto di Magalli con la televisione risale all'inizio degli anni '70, epoca in cui diviene l'organizzatore per l'Italia di Giochi Senza Frontiere. Successivamente realizza, come autore e regista, numerosi servizi per Odeon e Bella Italia.

Passato quindi a tempo pieno all'attività di autore televisivo, firma programmi come Adesso Musica, Non Stop, Tutto Compreso, Sotto le Stelle (2 edizioni), Illusione, Lady Magic, Patatrac, Pronto Raffaella? (2 edizioni).

Nel 1987 sostituendo Enrica Bonaccorti a Pronto, Chi Gioca? inizia la carriera di conduttore televisivo. Tra le oltre 50 trasmissioni da lui in seguito presentate ricordiamo: Illusione, Pronto, chi gioca?, Pronto, è la RAI?, Domani Sposi, Fantastico, Ciao Week-end, Club 92, Lascia o raddoppia?, I Fatti Vostri (4 edizioni), Servizio a domicilio, Telethon (3 edizioni), Papaveri e Papere, Mille Lire al Mese, Luna Park, Ieri ed Oggi (2 edizioni), I Cervelloni (3 edizioni), Fantastica Italiana (3 edizioni), Domenica In 1998-1999, Giorno dopo Giorno, La Grande Occasione, Domenica In 2003-2004, Piazza Grande 2004-2005, Bye Bye Baby, Piazza Grande 2005-2006, Mister - Il Gioco dei Nomi, Piazza Grande 2006-2007, Piazza Grande 2007-2008, Mezzogiorno in Famiglia 2008-2009, 7 Vite (sitcom su Raidue 2009), I Fatti Vostri.

Rai.it

Siti Rai online: 847